Punti di luce

A Castelspina, a settembre 2016, abbiamo ricevuto una delle tre lampade di Madre Chiara, quella dedicata alla Speranza.

La lampada gira nelle case dei giovani che l’accolgono e pregano alla sua luce. Essa illumina il nostro desiderio di vivere la speranza e di testimoniarla nella nostra vita. Sulla scia di Madre Chiara vogliamo anche noi vivere il Vangelo ed essere luce del mondo.

 

Seguiamo il cammino della lampada tra le nostre case; la lampada sta percorrendo le strade dell’Emilia-Romagna ed è arrivata nella zona di Carpi (vicino a Campogalliano, in provincia di Modena) il 15 Aprile. Ecco il suo percorso:

 

Se vuoi anche tu ricevere la lampada di Madre Chiara scrivici a referenti@giovaniamc.it

 


#15 – Punti di luce

Emilia – Romagna

 

Marta

La lampada di Madre Chiara mi ha, semplicemente, accompagnata nella mia quotidianità.

Ha preso parte a tutto della mia vita: la condivisione con gli amici comaschi e l’accoglienza degli amici nel week end, le sere di preghiera con Alessio e quelle da sola. Si è mossa con me, tra Como, Modena e Mirandola, in questa vita così in movimento. E proprio in questo continuo movimento é stata un simbolo che mi ha richiamato alla costanza nella preghiera e soprattutto nella preghiera di intercessione.

 

Lampada di Madre Chiara RicciAlla sua luce è stato più semplice ricordarsi di affidare chi davvero aveva bisogno e portarlo al Signore, tramite i Santi. È stato bello ricordarsi, per intercessione di Madre Chiara, che siamo sempre inseriti in una comunità, la Chiesa, e che ogni preghiera appartiene ad una comunità più grande, che la custodisce e la porta al Signore come può.


Grazie Madre Chiara perché, nella tua semplicità, mi ricordi che “Dio sa quello che fa”, e che, proprio per questo motivo, bisogna affidargli constantemente ciò che ci sta a cuore per essere sicuri che sia nelle mani migliori.

Lampada di Madre Chiara Ricci

 

 

 

#14 – Punti di luce

Emilia – Romagna

 

Federica e Martina

Il 6 maggio é avvenuto il passaggio della lampada da Federica a Martina  che vivono a Carpi.

Carpi - passaggio della lampada di Madre Chiara RicciIl rito é avvenuto nella parrocchia francescana S.Nicoló di Carpi dove entrambe facciamo catechismo, quindi siamo state accompagnate anche dalle preghiere del nostro gruppo catechistico che oggi era in ritiro per la comunione della prossima domenica. Grazie perchè la presenza della lampada ci ha dato modo di pregare anche per loro e con loro!

Lampada di Madre Chiara Ricci a Carpi

 

#12 – Punti di luce

Emilia – Romagna

 

Elisa

Anche io ho avuto la GRAZIA di accogliere, per una settimana, la lampada di Madre Chiara. Ero già solita, nel mio momento di preghiera quotidiano, pregare davanti a una candela accesa . . . ma pregare davanti alla lampada accesa di Madre Chiara è stato MOLTO diverso. È stato come pregare in modo nuovo, con una presenza nuova. Ogni volta, infatti, che accendevo la lampada pensavo a Madre Chiara e al suo essere stata “Donna di Speranza”.

SPERANZA. Una parola bella, affascinante, coinvolgente, ma non sempre facile da pronunciare e soprattutto da VIVERE. Quante volte, infatti, perdiamo la speranza, soprattutto quando le cose non vanno come noi vorremmo. Anche a me è capitato . . . e non poche volte! E allora ecco che cosa ha significato per me accogliere questa lampada: RI-AFFIDARMI CON SPERANZA A LUI, perché “Chi spera in Lui non resta deluso.” (Sal 25).

Lampada di Madre Chiara Ricci a casa di Elisa

#11 – Punti di luce

Emilia – Romagna

 

Letizia

La lampada di Madre Chiara è stato un dono prezioso per condividere la preghiera con i miei familiari. Questa esperienza ci ha permesso di avvicinarci spiritualmente, trovando un momento della giornata in cui fermarci a ringraziare per tutto quello che abbiamo.

#10 – Punti di luce

Emilia – Romagna

 

Serena

Accogliere la lampada di Madre Chiara a casa mia ha assunto per me un significato molto più profondo rispetto a quanto pensassi inizialmente. Mi sono resa conto che l’impegno più grande non era tanto quello di accogliere la lampada in quanto tale, ma piuttosto quello di accoglierne la luce.

Accendere una luce implica impegno e responsabilità, ma porta con sé sempre un’autentica bellezza. Ogni luce permette di vedere con più chiarezza, e porta via con la sua stessa presenza tutto ciò che altrimenti rimarrebbe nell’oscurità. Poter accogliere la lampada di Madre Chiara in casa mia mi ha aiutata a portare quella luce nella mia quotidianità, e a far risaltare tante sfaccettature della mia vita ordinaria che molte volte io stessa avevo considerato troppo buie per poter essere illuminate.

La lampada per me è stata portatrice di un vero messaggio di speranza: la figura di Madre Chiara e il suo abbandono fiducioso a Dio nella piena consapevolezza che Dio sa quello che fa, sono stati per me un importante modello ed esempio. La luce della lampada mi ha riportato ogni giorno alla frase del Vangelo “Voi siete la luce del mondo”, ricordandomi che quella luce, prima ancora di stare al di fuori di noi, in realtà abita in noi.

Serena

 

Lampada Madre Chiara Ricci Emi-Ro

 

#09 – Punti di luce

Emilia – Romagna

 

Sara

Ho ospitato la lampada di Madre Chiara per una settimana ed è stato un vero e proprio dono. Questa piccola lampada è stata una bella occasione per pregare con la mia famiglia e alcuni amici che si sono uniti a noi.

Grazie di avermi dato questa opportunità e auguro a tutti quelli che la ospiteranno una buona settimana di preghiera.

Sara

Lampada di Madre Chiara Ricci Emi-Ro

 

#08 – Punti di Luce

Emilia – Romagna

 

Ecco un po’ di foto del cammino della lampada di Madre Chiara tra le case dei giovani dell’Emilia Romagna.

 

  • La lampada a casa di Eleonora e Miriam
  • Lampada Madre Chiara Ricci Emi-Ro
    La lampada a casa di Jessica
  • Lampada Madre Chiara Ricci Emi-Ro
    La lampada a casa di Serena

#07 – Punti di luce

Emilia – Romagna

 

Carissimi,

a inizio anno la lampada a terminato il suo cammino in Lombardia e ha intrapreso dei nuovi passi in Emilia-Romagna.

Nei prossimi giorni pubblicheremo le foto e le testimonianze di questo nuovo tratto di strada.

A presto!

 

 

#06 – Punti di luce

Como

 

Selene

Buon pomeriggio a tutti, sono Selene Fassina, da Como.

Ho avuto la fortuna di ospitare per una settimana la lampada di Madre Chiara e condivido con voi qualche semplice fotografia e un pensiero, che riporto qui di seguito.

Pensando ai giorni in cui la lampada ha illuminato la mia casa mi torna in mente un’espressione: “memoria della luce”. E’ proprio vero che le cose belle, luminose, vere della nostra vita creano un segno al loro passaggio, lasciano un’impronta di gioia e calore che va a guarire quelle cose dentro di noi che, invece, sono buie e angosciose.

L’accogliere in casa la luce di Madre Chiara è stata questo per me: illuminare la quotidianità. Tutto ciò che nella routine passa inosservato è stato messo in luce e così ogni azione, anche la più banale, è diventata mezzo per lasciarsi raggiungere dallo Spirito Vivo del Signore.

Ho avuto modo di pregare insieme alla mia mamma con la lampada, sentendomi sostenuta da quella fiammella esile ma tanto ricca di vita nella sua piccolezza. Seguendo un gruppo di ragazzi a catechismo, ho deciso di portare la lampada all’incontro, in modo che ci accompagnasse e che segnasse anche il nostro stare insieme. Lì si è fatta memoria di luce; lì e durante tutta la settimana. Tanti piccoli ricordi “luminosi” che ci fanno dimenticare dei bui che troppo spesso ci portiamo dietro e che ci rubano forze e desideri.

Lasciamoci attraversare più spesso dalla luce che incontriamo sul nostro cammino, perchè è segno grande di un Amore che ci proietta verso la Vita. Un caro abbraccio “luminoso”,

Selene

  • Lampada Madre Chiara Ricci
  • Lampada Madre Chiara Ricci